“Ho il Parkinson per disinfestazione aerei”

febbraio 4, 2018 | By Leggi tutti

Stewart australiano porta in tribunale Stato

Roma – (Adnkronos Salute) – Sotto accusa ci sono gli insetticidi utilizzati periodicamente per la disinfestazione dei velivoli prescritta dalle autorità australiane per le lunghe tratte contro rischi di malaria o altre infezioni, e ‘respirati’ dal 52enne Brett Vollus sugli aerei della Qantas, compagnia per la quale ha lavorato 27 anni

a238aa11c31444222043bb1591646bd4

Roma, 9 dic (Adnkronos Salute) – Uno stewart australiano, in pensione anticipata a causa del morbo di Parkinson, ha deciso di portare in tribunale lo Stato come responsabile della sua malattia. Sotto accusa ci sono gli insetticidi utilizzati periodicamente per la disinfestazione dei velivoli, prescritta dalle autorità australiane per le lunghe tratte contro rischi di malaria o altre infezioni, e ‘respirati’ dall’uomo sugli aerei della Qantas, compagnia per la quale ha lavorato 27 anni.

Si tratta del primo caso che mette in relazione i prodotti utilizzati dal personale di bordo per la disinfestazione degli aerei e la malattia di Parkinson. Una vicenda che potrebbe aprire un capitolo inedito sui rischi sanitari per gli equipaggi. A porre la questione è la storia di Brett Vollus, 52 anni, dopo che il suo neurologo gli aveva confidato di avere in cura diversi suoi colleghi, o comunque personale di bordo. L’uomo, che non aveva precedenti in famiglia, ha scoperto che nella letteratura scientifica è indicato chiaramente un legame tra il Parkinson e altre malattie neuromotrici e l’esposizione agli insetticidi.

Gli avvocati dell’uomo presenteranno una querela alla Corte Suprema dello Stato del Nuovo Galles del Sud all’inizio del prossimo anno. Un atto che potrebbe avere conseguenze in molti altri Paesi dove la pratica della vaporizzazione periodica di insetticida da parte dei stewart e hostess è diffusa, in alcuni casi da oltre 20 anni. Ma il Governo australiano sottolinea che non ci sono evidenze che l’uso, secondo le corrette indicazioni presenti sui prodotti, rappresenti un rischio per la salute umana.

Inoltre, senza la vaporizzazione degli insetticidi, ci sarebbe il rischio di far entrare nel Paese infezioni gravi come la febbre gialla o la malaria. Dal canto suo il sindacato dei lavoratori dei trasporti annuncia una causa collettiva nel caso fosse provato il legame tra insetticidi e malattie neurodegenerative diagnosticate al personale di bordo.

Categoria: In evidenza

I commenti sono chiusi.