Uova contaminate dal Fipronil: cosa è e che effetti ha

agosto 28, 2017 | By Leggi tutti

egg-2580904_640

“La vicenda delle “uova contaminate al Fipronil” è complessa e interessante. I mezzi d’informazione hanno riportato le notizie in modo sostanzialmente corretto, anche se frammentario. Ho raccolto qualche informazione che spero possa essere utile e fornire un quadro d’insieme.

L’uovo e la gallina. Le uova di gallina pesano circa da 50 a 70 grammi, di cui il guscio è la parte più leggera (10% in peso). Su ciascun uovo è indicato un codice che ne identifica l’origine. Il primo numero varia da 0 a 3, e indica come sono state allevate le galline, 3 significa “in gabbie”, 2 indica “a terra”, 1 e 0 invece “con vegetazione all’aperto”. Chiariamo che “a terra” vuole dire inallevamento intensivo, in capannoni dove ci sono 7-9 galline per mq, con la luce sempre accesa: un posto tutt’altro che rilassante. Le prime due lettere indicano la nazione di provenienza (per Italia: IT, per Paesi Bassi: NL) e il resto delle cifre indica lo stabilimento di produzione.

Personalmente, le uova le compro spesso dall’agriturismo vicino casa. Confronto subito un’obiezione di molti: ma se non ci fossero gli allevamenti intensivi (in gabbia le densità arrivano a 25 galline per mq), non ci sarebbero uova per tutti. La risposta è molto semplice: quando non ci sono uova nell’agriturismo, al posto della frittata di zucchine a casa si mangia altro, tipo le verdure di stagione. Attualmente, la stragrande maggioranza dei pulcini maschi è eliminata (spesso tritati vivi) poco dopo la nascita.

Mentre l’origine di ciascun uovo fresco è agevolmente tracciabile, non si può dire lo stesso degli ingredienti nei prodotti derivati, come ad esempio le fettuccine o i dolci. In questi casi, anche chi per motivi etici non comprerebbe mai le uova provenienti da galline in gabbia, potrebbe invece acquistarle in modo inconsapevole”.

Marco Bella – Il Fatto Quotidiano, 28 Agosto 2017

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA QUI.

Tag:

Categoria: Insetticidi, pesticidi

I commenti sono chiusi.