Associazione italiana di Medicina Ambiente e Salute

 

“Quando avrete inquinato l’ultimo fiume, catturato l’ultimo pesce, tagliato l’ultimo albero,

capirete solo allora, che non potrete mangiare il vostro denaro”

(profezia Cree, Indiani d’America)

 

Cosa è la Medicina Ambientale?

 

Con il termine di Medicina Ambientale Clinica si intende quella branca della medicina che si occupa di prevenzione, diagnosi e trattamento delle patologie che possono essere messe in correlazione con “fattori ambientali”.

Le patologie legate ad agenti ambientali (siano essi di tipo fisico, chimico, biologico) sono in continuo aumento, soprattutto nelle civiltà cosiddette industrializzate. E’ dimostrato che molte malattie croniche e la gran parte dei disturbi funzionali trovano la loro eziopatogenesi in sovraccarichi di tipo ambientale quali ad esempio gli inquinanti di tipo chimico, i metalli pesanti, l’elettrosmog, le muffe. Tutto ciò è presente nell’aria, nell’acqua, nel suolo e nel cibo.
La Medicina Ambientale Clinica, forte di questa consapevolezza, si occupa specificamente di indagare tali possibilità, verificarle grazie all’impiego di nuove indagini di laboratorio e strumentali, in modo da giungere ad una corretta diagnosi ed intraprendere così una terapia che sia veramente eziologica.

 

“COSA CONOSCERE, COME PREVENIRE, COME CURARE”:

 

In questi ultimi 10 anni è notevolmente cresciuto l’interesse nei confronti delle tema­tiche ambientali, contestualmente ai sospetti, sempre più diffusi, che molte patologie possano essere correlate al degrado ambientale.

Tuttavia vi è ancora una scarsissima consapevolezza circa i comportamenti e le azioni da adottare per limitare gli effetti dannosi degli inquinanti derivanti dalle attività umane.

Le patologie legate ai contaminanti ambientali sono in aumento, soprattutto nelle ci­viltà cosiddette industrializzate.

Si calcola che ognuno di noi si imbatta quotidianamente in almeno 500 sostanze chi­mico/sintetiche.

Diversi studi epidemiologici hanno riscontrato correlazioni tra carico di inquinanti am­bientali e invecchiamento precoce, obesità, alterazioni neuroendocrine, alterazioni dell’apparato cardiovascolare e dell’apparato respiratorio.

I dati, registrati su scala mondiale, negli ultimi anni, sono piuttosto preoccupanti so­prattutto per il diffondersi di patologie molto severe, quali: Sensibilità Chimica Multipla (MCS), Fibromialgia (FM), Sindrome da Stanchezza Cronica (CFS), Parkinson, Alzhei­mer e Sclerosi Laterale Amiotrofica. Non è da trascurare inoltre la crescita di patologie allergiche, spesso strettamente legate ai carichi tossici ambientali indoor e outdoor, preludio a patologie ingravescenti.

Il problema è diventato così evidente da sollecitare anche la crescente attenzione del mondo medico.

È noto come il compito del medico sia la salvaguardia della salute attuando procedure di prevenzione e di cura, al fine di ripristinare lo stato di salute qualora quest’ultimo risultasse compromesso.

Per approfondire ed affrontare meglio tali problematiche è nata ASSIMAS (Associazione Italiana Medicina Ambiente Salute) il cui obiettivo è quello di realizzare programmi di educazione, informazione e formazione.

ASSIMAS, in collaborazione con Europaem (Accademia Europea di Medicina Ambien­tale www.europem.org), si pone i seguenti obiettivi principali:

  • Informare, educare coinvolgere i cittadini su queste problematiche
  • Formare i medici fornendo loro basi conoscitive e scientifiche che possano essere d’aiuto per formulare diagnosi di sovraccarico da sostanze chimico-tossiche, metalli pesanti, materiali usati in odontoiatria, etc.

Una missione, due verbi: informare e formare per passare all’azione

 

Cosa fa Assimas?

 

  • Informare i cittadini, tramite incontri diretti con Istituzioni ed Enti pubblici e privati (Scuole, Università, Istituti di cultura), social network (come Web Site, FaceBook, Twitter) sui rischi derivanti dalle contaminazioni ambientali, come prevenirli e curarli.

 

  • Formare gli Operatori Sanitari (Medici, Biologi, Chimici) alla teoria e alla pratica della Medicina Ambientale Clinica (MAC). La formazione avviene tramite Corsi, anche monotematici; ad oggi, Assimas ha formato oltre 100 medici in Italia alla pratica della Medicina Ambientale Clinica. Ha inoltre collaborato a Corsi di Formazione in Spagna e la formazione di 20 medici di Medicina Ambientale.

E’ convinzione di Assimas e dei suo Associati che esiste ancora un “gap” profondo tra quanto acquisito a livello scientifico e quanto gli operatori sanitari traducono in pratica nel loro lavoro quotidiano; questo, relativamente ai cosiddetti “carichi ambientali” come determinanti di patologie (insetticidi, pesticidi, coloranti, conservanti, bisfenoli, ftalati, metalli pesanti, elettrosmog, nanoparticelle, OGM….).

CHI SIAMO

La nostra storia

Assimas (Associazione Italiana di Medicina Ambiente e Salute) è nata nell’Aprile del 2012 con lo scopo di informare i cittadini e formare medici ed operatori sanitari ad una nuova disciplina medica, moderna e trasversale: la Medicina Ambientale Clinica. In Germania già esistono cattedre universitarie di tale materia.

E’ ormai ampiamente dimostrato che Ambiente e Salute costituiscono un binomio indissolubile. Non è possibile mantenere lo stato di salute se siamo “immersi” in un ambiente malsano e contaminato. Assimas si pone tra l’altro l’obiettivo di stimolare il medico (sia egli medico di base, ospedaliero, universitario) a tradurre nella pratica clinica quotidiana l’enorme mole di dati scientifici che dimostrano come quasi tutte le patologie, soprattutto le malattie croniche ed i disturbi funzionali) hanno come cause o concause i cosiddetti “sovraccarichi ambientali”.

Medici ed operatori sanitari formati

Insegnanti nazionali ed internazionali

Scuole di formazione effettuate

I pazienti trattati con la M.A.C.

ASSIMAS

Il nostro board

Presidente

Dott. Antonio Maria Pasciuto

Specialista in Medicina Interna; esperto in Medicina Ambientale Clinica. Membro del Consiglio Direttivo di Europaem (Academia europea di Medicina Ambientale); presidente di Assimas (Associazione Italiana Medicina Ambiente e Salute). Formatosi in MAC in Germania (Europaem) nel 2006, innamoratosi di questa disciplina, ha fondato Assimas nel 2012. Il suo sogno è che la consapevolezza dell’indissolubilità esistente tra Ambiente e Salute venga trasferita nella pratica quotidiana di qualsiasi medico.

Consigliere

Dott. Antonio Coviello

Dal 1991 informatore medico scientifico per la diffusione della medicina biologica e funzionale. Coordinatore e promotore di corsi di formazione, settore medicina naturale, per medici e farmacisti. Socio fondatore di Assimas.

TESTIMONIALS

Cosa dicono di noi

Grazie per la passione, la competenza, la cura, l’entusiasmo e la grande generosità dei nostri docenti. Grazie al nostro gruppo per tutto quello che mi avete insegnato!

Sottoscrivo anch’io le parole di stima e affetto e la gratitudine per le preziose conoscenze che ci avete trasmesso. La vostra passione è diventata la nostra. Grazie ancora.

Diventa nostro socio!

Essere socio Assimas significa innanzitutto dare il proprio contributo tangibile al raggiungimento degli obiettivi dell’Associazione, che, attraverso l’informazione offerta ai cittadini, e la formazione offerta a medici ed operatori sanitari, consente di prendere consapevolezza dell’importanza dell’Ambiente per quanto riguarda la Salute, e di tradurre poi nella pratica tale concetto. Una classe medica formata a tali principi sarà sicuramente meglio in grado di comprendere le dinamiche che sottendono a molte patologie e procedere così ad una terapia eziologica.

Associati!